Un cast di alto livello ancora una volta al 62° Campaccio Cross Country, domenica 6 gennaio a San Giorgio su Legnano (Milano) per il primo appuntamento del 2019 targato IAAF Cross Country Permit, il massimo circuito internazionale della corsa campestre. Nella prova maschile (10 km con partenza alle ore 14.13) c’è attesa per il nuovo duello tra l’etiope Selemon Barega, quarto uomo più veloce della storia nei 5000 metri con 12:43.02 a fine agosto nel meeting di Bruxelles, e il connazionale Hagos Gebrhiwet, bronzo olimpico sulla stessa distanza dopo due medaglie iridate (argento 2013 e bronzo 2015) che in quella gara arrivò alle sue spalle in 12:45.82, quinto di sempre. Ma proveranno a cercare spazio gli azzurri con Yeman Crippa (Fiamme Oro), bronzo agli Europei di Berlino sui 10.000 metri oltre che sesto all’Eurocross di Tilburg, e Daniele Meucci (Esercito), undicesimo nella rassegna continentale dove entrambi hanno vinto la medaglia di bronzo a squadre. Annunciati al via anche Yohanes Chiappinelli (Carabinieri), bronzo europeo dei 3000 siepi, e Simone Colombini (Aeronautica), che a Tilburg si è piazzato dodicesimo tra gli under 23, quindi Marouan Razine (Esercito) e il 21enne Pietro Riva (Fiamme Oro). Al femminile (6 km dalle ore 13.40) la favorita per il successo è la turca di origine keniana Yasemin Can, entrata nella storia all’ultima rassegna continentale di cross con il terzo oro consecutivo. Non mancheranno le atlete italiane a cominciare dalla 18enne Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre), campionessa europea under 20 di corsa campestre, affiancata da Sara Dossena (Laguna Running), sesta nella maratona agli Europei di Berlino e argento a squadre, e da Isabel Mattuzzi (Us Quercia Trentingrana), seconda azzurra di sempre sui 3000 siepi, oltre a Giulia Viola (Fiamme Gialle), rientrata pochi giorni fa nella corsa di San Silvestro a Bolzano.