Undici azzurri in gara sabato nella prima giornata della Coppa Europa di lanci, in diretta streaming sul canale YouTube di European Athletics. Dall’evento continentale di Spalato, in Croazia, scatta la stagione all’aperto di Leonardo Fabbri: “Non vedo l’ora di gareggiare in un contesto del genere”, le parole del fiorentino dell’Aeronautica mentre ammira l’anfiteatro romano di Salona, suggestivo scenario per le gare del peso Gruppo A (tutte le altre al Park Mladezi). Azzurro più atteso della rassegna che presenta 22 italiani suddivisi in quattro squadre (assoluti uomini, assoluti donne e le due formazioni under 23), Fabbri vuole inaugurare nel modo giusto il percorso che conduce alle Olimpiadi di Tokyo: “Fisicamente sto molto meglio rispetto alle indoor – racconta dalla Croazia – sono più di 2 mesi che riesco ad allenarmi intensamente e sono molto contento, ho ancora molto su cui lavorare per ritrovare la condizione dell’anno scorso ma non posso che essere soddisfatto. Ho bisogno di ritrovare serenità e lo farò gareggiando tanto, come sempre, e in più lo farò con l’aiuto di una mental coach con cui ho iniziato a lavorare due settimane fa”. Il primo atto di un ciclo di gare che lo vedrà far tappa anche a Savona (13 maggio), Ostrava (19), Europei a squadre di Chorzow (29-30) e Conegliano (2 giugno) è già pieno di avversari di valore: il padrone di casa Filip Mihaljevic è pesista da 21,84 in carriera, il portoghese Francisco Belo è rimasto fuori dal podio degli Euroindoor nonostante il suo 21,28 a Torun (quarto). A far coppia con Fabbri, per un duetto azzurro super competitivo nel peso, il primo “cap” in Nazionale per Zane Weir (Enterprise Sport&Service), già in possesso dello standard a cinque cerchi con il 21,11 invernale. Alle 18.15 l’ora “x”.

Nelle gare assolute, il sabato è il giorno di Simone Falloni (Aeronautica) e Marco Lingua (asd Marco Lingua 4ever) nel martello, del giavellotto di Mauro Fraresso (Fiamme Gialle) e Roberto Orlando (Atl. Virtus Lucca, al debutto in Nazionale maggiore), della capitana Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) nel peso. Tra gli under 23 tocca a Enrico Saccomano (Malignani Libertas Udine) nel disco, Jhonatam Maullu (Dinamica Sardegna) nel giavellotto, al femminile la discobola Diletta Fortuna (Carabinieri) e nel martello Cecilia Desideri (Studentesca Rieti Milardi).