Sesto appuntamento della IAAF Diamond League 2017 con il Bauhaus Galan di Stoccolma, nel pomeriggio di domenica 18 giugno. In gara nella capitale svedese tanti campioni olimpici, mondiali e europei. Alla sua seconda uscita agonistica dell’anno, Alessia Trost nel salto in alto ritrova l’iridata russa Mariya Lasitskene-Kuchina, mentre l’altra azzurra Margherita Magnani sarà al via sui 3000 metri. Tra le star annunciate, il lunghista sudafricano Luvo Manyonga che nelle ultime quattro competizioni è sempre andato oltre gli 8,60, ma anche lo sprinter canadese Andre De Grasse sui 100 metri. Nel lancio del disco si sfidano tutti i migliori, sia al maschile che al femminile.
Howe
“Andrew sta bene ed è pronto per gareggiare”. Parola di coach Fabrizio Donato che sabato 17 giugno (ore 18:30) guiderà Andrew Howe nell’esordio stagionale al meeting “Cronometro e salti” di Chiasso in Svizzera. Un debutto all’aperto che il recordman nazionale di salto in lungo ha posticipato di una settimana dopo la rinuncia al Golden Gala di Roma. Pochi giorni prima della tappa italiana della IAAF Diamond League il 32enne dell’Aeronautica si era sottoposto ad una doppia estrazione dei denti del giudizio.
Meucci
Il campione europeo di maratona Daniele Meucci è pronto per una nuova incursione in pista. Quando? Sabato 17 giugno, ore 20:27. Dove? Il meeting Golden Spike di Leida in Olanda. Il 31enne dell’Esercito è alla sesta gara dell’anno dopo il titolo italiano di cross, due mezze maratone (Stramilano 1h03:43 e Praga 1h02:17), una maratona (Rimini, 2h16:06) e un’uscita sui 5000 metri il 27 maggio ad Oordegem (13:38.94). L’atleta allenato da Massimo Magnani torna a mettersi alla prova sulla distanza che in carriera gli ha già messo al collo due medaglie europee (bronzo nel 2010 e argento nel 2012) e su cui vanta un PB di 27:32.86 nel 2012. In questo caso si tratterà di un test utile soprattutto in vista dell’impegno sui 42,195 km della maratona dei Mondiali di Londra per cui Meucci è già preselezionato. Al via anche il tricolore Ahmed El Mazoury.
Aniballi
A Rieti, in una manifestazione ad invito dedicata al lancio del disco, a segno Valentina Aniballi. La 33enne dell’Esercito ha spedito l’attrezzo a 58,05 per realizzare la migliore prestazione italiana dell’anno e il secondo risultato in carriera, inferiore soltanto al personal best ottenuto nel 2015 a Tarquinia con 58,55