Veronica Besana e Larissa Iapichino danno vita al confronto più bello della giornata conclusiva dei Campionati Italiani Allievi indoor di Ancona. Nei 60 ostacoli le due azzurrine chiudono prima e seconda rispettivamente con 8.30, a tre centesimi dalla migliore prestazione italiana di Desola Oki, e 8.31, in una finale risolta al fotofinish in favore della lombarda dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni. Per la Iapichino, figlia di Gianni e di Fiona May, è il secondo podio nella rassegna tricolore under 18 dopo il titolo di ieri nel salto in lungo con 6,30. Merita una citazione anche la terza classificata dei 60hs, l’ex cadetta Sandra Milena Ferrari (La Fratellanza Modena 1874), scesa a 8.48. Negli ostacoli al maschile si rispetta il pronostico della vigilia che voleva vincitore il detentore della migliore prestazione italiana Lorenzo Simonelli (Esercito Sport&Giovani), oggi capace di 7.76 nei 60hs. Risultati di spessore anche nel triplo allievi e allieve: Filippo Morseletto (Studentesca Rieti Milardi) e Greta Brugnolo (Atl. Riviera del Brenta), entrambi del 2003, quindi al primo anno di categoria, scalano le liste alltime fino al quinto posto con 14,86 e 12,80. Il campione europeo dei 400 metri Lorenzo Benati (Atl. Roma Acquacetosa), dopo aver firmato ieri la MPI del doppio giro di pista in 47.74, si limita a vincere il titolo italiano senza forzare (49.12) e al femminile il tricolore va ad Angelica Ghergo (Team Atl. Marche) con 56.68. Vittorie nei 200 per Christian Previtali (Atl. Carugate) con il 22.18 che vale l’ottavo posto nelle liste di sempre, e per la campionessa europea della staffetta mista Alessia Cappabianca (Esercito Sport&Giovani) in 25.02. Nell’asta allieve bel progresso di Linda Donna (Fiamme Gialle Simoni) che cresce di 25 centimetri fino a 3,70 e l’ottava piazza alltime.