Tante sfide interessanti. Tante atlete under 18 che possono migliorarsi nel primo confronto diretto dell’anno. Sabato 9 e domenica 10 febbraio al Palaindoor di Ancona i Campionati Italiani Allievi indoor offriranno indicazioni significative in vista di possibili inserimenti nella squadra azzurra per l’incontro internazionale in programma il 2 marzo nel capoluogo marchigiano e, in prospettiva, per gli Europei under 20 di Boras (18-21 luglio) e l’Eyof di Baku (21-27 luglio). Dopo aver presentato il parterre maschile, scopriamo le possibili protagoniste al femminile. Tra le atlete che hanno ottenuto i maggiori risultati nelle ultime stagioni c’è senz’altro Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon), iscritta nel lungo, specialità della quale detiene la migliore prestazione italiana con 6,36, ma anche nei 60 ostacoli, dove andrà in scena uno dei duelli più interessanti dell’intera rassegna, con la lombarda Veronica Besana (Atl. Lecco Colombo Costruzioni), seconda allieva alltime grazie all’8.30 della scorsa stagione a 3 centesimi dalla MPI di Desola Oki (8.27). Si profila dunque un nuovo testa a testa tra le due grandi amiche azzurre, che a fine gennaio si è già potuto apprezzare ai Tricolori di prove multiple a Padova, terminato in favore della figlia d’arte Iapichino (mamma Fiona May, papà Gianni Iapichino) con la MPI nel pentathlon (3929 punti). Nello sprint, fin qui la più veloce nei 60 è stata Melissa Mogliani Tartabini (Atl. Recanati) che con il 7.57 del 13 gennaio ad Ancona è diventata la quarta italiana di sempre a un decimo dal limite nazionale di Chiara Gherardi dello scorso anno. La marchigiana, nei 200, trova come rivale più accreditata la campionessa europea allieve della staffetta a Gyor, Alessia Cappabianca (Esercito Sport&Giovani). Iscritte altre quattro finaliste della rassegna continentale 2018: l’ostacolista Angelica Ghergo (Team Atl. Marche) nei 400, la marciatrice Martina Casiraghi (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter), Idea Pieroni (Virtus Cr Lucca) nell’alto e Mame Diarra Sow(Bergamo Stars) nel triplo. Nel peso Sara Verteramo (Cus Torino) è salita fino al secondo posto alltime con il recente 15,09 di Aosta.