Si avvicina a grandi passi un altro degli appuntamenti principali in questa stagione: il Golden Gala Pietro Mennea di Firenze, giovedì 10 giugno, tappa italiana della Diamond League. “Lì incontrerò gli avversari più forti del mondo, con Barshim, Nedasekau e Ivanyuk sarà una gara di altissimo livello, una grande prova in vista delle Olimpiadi. Il livello del salto in alto si è alzato, i rivali per i Giochi sono tanti ma credo che i più pericolosi restino loro tre, e ci metto anche Akimenko. Per il 10 giugno spero di aver trovato le giuste sensazioni, è il test finale di questo primo ciclo di quattro gare che dopo Chorzow proseguirà a Samorin il 2 giugno, a Hengelo il 6 giugno e poi appunto a Firenze”.