L’annuncio dato nei giorni scorsi della nuova main sponsorship di maglia dell’Atalanta B.C. ha “scosso” il mercato del marketing sportivo italiano. Chi ipotizzava una decrescita dei valori delle jersey sponsorship italiane (collegate alla Serie A) rimarrà fortemente deluso. L’accordo economico tra le parti (scadrà tra 3 anni), per il momento non comunicato, segue quello ufficializzato, lo scorso 10 agosto, con il Legia Varsavia (campione di Polonia in carica) per 2 stagioni e con lo Young Boys di Berna (campione di Svizzera e sempre fino al 2022) pochi mesi prima (giugno 2020).

Ma la partnership più importante è sicuramente con l’Atletico Madrid (Liga spagnola), di cui Plus500 (con sede a Haifa in Israele) è sponsor di maglia dal lontano 2015 (dopo aver sostituito il marchio di promozione turistica dell’Azerbaigian, ex repubblica del blocco URSS). Oltre a ciò naming sponsor del club di rugby australiano “Brumbies” (con sede a Canberra), che disputa il format internazionale (aperto a squadre professionistiche di Australia, Nuova Zelanda, Giappone e Sudafrica) denominato “Super Rugby“.

Articolo precedenteCalcio, Macron-Paok Salonicco, ecco le nuove maglie
Prossimo articoloCalcio, Ogc Nice e Macron presentano le nuove maglie