Sara Scalbi
Sara Scalbi

Doppietta per Sara Scalbi all’ European Cup di karate disputata nella splendida cornice del PalaTerme di Montecatini. La romana dell’Ippon Ken ha dominato il kumite vincendo sia la categoria sanbon fino a 58 kg che quella ippon aperta a tutte le classi di peso. Seguita e motivata dal maestro Latorre, ha iniziato col sanbon vincendo i primi due incontri prima del limite per superiorità tecnica avendo messo a segno numerose tecniche vincenti senza subirne neanche una, spaziando dai pugni gyaku e kizami d’attacco e d’anticpo agli spettacolari calci circolari mawashi e soprattutto l’uramawashi, il circolare inverso che la Scalbi esegue alla perfezione. In finale è partita in svantaggio ma ha saputo rimontare e chiudere 2-1 esprimendo sul tatami oltre la consueta eleganza, grinta,determinazione e un pò di cattiveria agonistica che gli ha permesso di piazzare le due tecniche di bracca vincenti. Terminato il match è salita subito sul podio per la premiazione e appena scesa è corsa sul tatami opposto dove era in corso la categoria ippon, il tempo di togliersi le protezioni che in questa specialità non sono previste ed ha affrontato due incontri uno dietro l’altro contro le inglesi vincendoli entrambi per 2-0 galvanizzata dall’oro precedente.In pratica ha fatto tre combattimenti consecutivi in poco più di dieci minuti, senza prendere fiato o riposarsi come le sue avversarie, un’impresa che solo una campionessa vera come lei è in grado di fare, anche per questo è molto ammirata anche dai tecnici avversari, prova ne sia le numerose foto a fine gara. L’Ippon ken porta a casa anche due medaglie di bronzo vinte dalla brava cadetta Alessandra Pau nel kumite sanbon e ippon, una ragazza di talento, bene anche Alessio Di Domenico giunto quinto e Giorgia Scognamiglio.

Articolo precedenteRugby Frascati Union 1949, Grossi: “La prima squadra femminile sta crescendo tanto”
Prossimo articoloCalcio, Castelverde, I categoria, Farina: “Siamo una squadra di grande carattere”