Laura Rogora
Laura Rogora

A Soure, in Portogallo, la gara di Coppa Europa Giovanile della specialità Boulder ha regalato un’altra domenica felice alla Nazionale giovanile azzurra, con gli ori femminili della torinese Asja Gollo nella categoria Youth A (Under 18) e della romana Laura Rogora nella Youth B (Under 16) e il successo in campo maschile del veronese Alessandro Castellani nella Youth B.

La categoria femminile , la Youth A ha visto trionfare la Gollo, unica atleta a chiudere i quattro boulder, con i restanti gradini del podio di marca teutonica grazie al secondo posto di Johanna Holfeld ed al terzo di Lucia Dörffel; da segnalare anche il buon quinto posto per la nostra Giulia Medici. Nella Youth B altro oro tricolore con la Rogora che precede le due austriache Celina Schoibl e Laura Lammer; qualificata in finale anche Olimpia Ariani, che termina in ottava posizione. Nella Junior (Under 20) altro quinto posto tricolore grazie a Sara Giuseppetti e podio dominato dall’Austria con Franziska Sterrer, oro, e Johanna Färber, argento, mentre la svizzera Sofya Yokoyama si piazza sul gradino più basso e la nostra Camilla Bendazzoli conclude la finale in settima posizione.

Podio sfiorato per l’Italia nella Youth A maschile con Matteo Manzoni e Pietro Biagini, rispettivamente quarto e quinto, in una gara vinta dal bulgaro Petar Ivanov con il tedesco Max Prinz secondo ed il francese Leo Avezou terzo. Nella Youth B, il veronese Castellani è l’unico atleta a risolvere 3 problemi su 4 conquistando un meritato oro, mentre sfiora il podio con un’ottima prestazione Davide Marco Colombo, che si classifica quarto; nel mezzo, il secondo posto del tedesco Christoph Schweiger ed il terzo del francese Sam Avezou, con l’Azzurro Matteo Baschieri che conquista la sesta piazza. Altro buon piazzamento nella Junior con Lorenzo Malatesta che arriva sesto, con il francese Mattéo Rousseau sul gradino più alto del podio, il tedesco Alexander Averdunk secondo e l’austriaco Florian Klingler in terza posizione.

Articolo precedenteGaeta, vela, Giorgio Poggi parte con il piede giusto alla “Finn gold cup”
Prossimo articoloTennis, New Country Club, presentato il Future internazionale, sabato via alle qualificazioni