Nel corso di Motor Bike Expo, il progetto Motociclo Italiano è stato presentato a numerosi appassionati italiani e stranieri, che nei giorni successivi hanno mostrato forte interesse e curiosità verso questa iniziativa dedicata ai residenti all’estero, possessori di moto costruite in Italia da almeno 20 anni.

Tali proprietari possono ora iscrivere il loro veicolo a Motociclo Italiano, una collezione volta a valorizzare il patrimonio storico e culturale del nostro motociclismo. Una risorsa per tutti gli amanti del Made in Italy, utile a riscoprire i modelli del passato che hanno fatto la storia dell’industria del nostro Paese.

Per iniziare la procedura di registrazione è sufficiente visitare il sito www.motocicloitaliano.com, aprire l’apposita sezione “Iscrivi la tua moto” e seguire le semplici istruzioni indicate. Così facendo, ogni appassionato potrà valorizzare il proprio mezzo di cui verranno riconosciute le caratteristiche tecniche ed estetiche.

Al termine dell’iscrizione sarà rilasciata una prima ricevuta indicante le peculiarità della moto, che acquisirà così maggior prestigio entrando a far parte di un progetto voluto e realizzato dalla Federazione Motociclistica Italiana. Al proprietario verrà inviato un pacchetto dedicato con la Tessera Member FMI (e i numerosi vantaggi da questa offerti anche all’estero), l’attestato di iscrizione a Motociclo Italiano, la lettera dedicata del Presidente FMI Giovanni Copioli e un gadget riservato.