Studio 54, lo spazio espositivo di Anywave Safilens davanti alla Stazione Marittima inaugurato al termine della Barcolana Maxi – Trofeo Portopiccolo, in questi giorni pre-regata offre un approdo rilassante e festoso per il Team, per gli altri concorrenti e per i numerosi curiosi che affollano le rive triestine, complici le temperature primaverili e il cielo sereno.

Sul palco dello Studio 54, nome scelto in omaggio all’edizione della Barcolana di quest’anno che richiama la famosa discoteca newyorkese degli anni ’70, si alternano presentazioni, incontri su temi di interesse sportivo e serate con musica live e dj set, che proseguiranno fino a domani, serata conclusiva dell’evento.

Ieri è andato in scena il Maxi Party, con degustazioni di prodotti Baita Salez e Joressel, accompagnati da una band che ha fatto scatenare tutti sui ritmi dei grandi successi ’80 e ’90.

Oggi invece la giornata è stata dedicata ai progetti sociali e ambientali, cui Anywave Safilens è particolarmente legata.

In mattinata lo skipper Alberto Leghissa è intervenuto presso lo stand dello Sponsor Coop in Piazza Unità d’Italia, per la presentazione dei due Team scelti da Coop per rappresentarla in regata: Anywave Safilens e il pink team delle dipendenti Coop (tutte donne e alcune di loro mamme), capitanato da Francesca Clapcich, che gareggeranno per sostenere la sottoscrizione della petizione genitori#allapari, sull’estensione del congedo paterno obbligatorio fino a tre mesi.

In Piazza Unità d’Italia è presente anche l’installazione Coop “Mediterraneo 2072”, un’esperienza immersiva, una sorta di “acquario del futuro”, che rappresenta cosa potrebbe succedere in fondo al mare nei prossimi 50 anni.

Nel pomeriggio Anywave Safilens e il suo equipaggio hanno ospitato a bordo i ragazzi e le ragazze dell’associazione “Noi come voi” di Monfalcone, che hanno sperimentato con grande gioia ed entusiasmo la navigazione su un Maxi Yacht nel Golfo di Trieste.

Al rientro, l’aperitivo è stato offerto da Coop con “Buoni da Bere”, degustazione gratuita animata da due bartender, aperta al pubblico.

Studio 54 è uno spazio contenitore per dare voce a tutto quanto non è strettamente sport e agonismo, che rappresenta una parte importante dell’anima Anywave Safilens, da due stagioni promotrice del progetto RECO, un decalogo con indicazioni concrete, che ognuno di noi può seguire per evitare sprechi ed azioni dannose e per cercare di riutilizzare quello che viene gettato con troppa facilità.

RECO o Responsabile Ecologico di Bordo è un membro dell’equipaggio con il compito di far attuare da tutto il Team un atteggiamento ecosostenibile e green durante le regate e a terra, nel rispetto del mare e dell’ambiente ed è ormai una figura obbligatoria da indicare nell’iscrizione a moltissime regate, tra le quali naturalmente c’è Barcolana, la prima ad aver aderito all’iniziativa.

Anywave Safilens inoltre quest’anno, insieme ai due Ambassador presenti a bordo Alberto Leghissa e Mauro Pelaschier, aderisce all’iniziativa di One Ocean Foundation “More Miles Less Plastic”, nata per combattere l’inquinamento marino da plastica e microplastica.

L’adesione a “More Miles Less Plastic” comporterà la rimozione di 10 chili di plastica dall’oceano per ogni miglio percorso da Anywave Safilens in occasione della 54^ Barcolana.

La rimozione avverrà nei paesi in via di sviluppo, da dove proviene la maggior parte dei rifiuti plastici che minacciano gli oceani: la plastica verrà raccolta e, attraverso la creazione di una catena del valore e l’utilizzo della tecnologia block-chain, verrà tracciata e reimmessa in un circuito di recupero e di riciclo, generando in tal modo anche un impatto sociale, coinvolgendo e remunerando le comunità locali.

Domani l’attenzione si sposterà nuovamente sull’aspetto agonistico: alle ore 10.30 il Team con Alberto Leghissa al timone, Mauro Pelaschier alla tattica, Alessandro Alberti navigatore, Matteo Valenti e Luca Farosich prua, Massimiliano Zanolla e Rocco D’Amico albero, Giovanni Battista “Tita” Ballico e Sergio Michieli drizze, Romano Foggia jolly, Daniele Bazzocchi e Marino Farosich grinder, Andrea Marengo e Matteo Bonin regolazione vele, Federico Boldrin randa, Ugo Guarnieri e Gino Becevello volanti e l’ospite Serena Bortone, volto noto del pomeriggio di Rai 1, saranno in acqua per il via della Barcolana 54.

Presso lo spazio Anywave Safilens continua la raccolta fondi per i progetti legati alle charity che il Team sostiene, come  #ProMUOVIamol’Autonomia dell’associazione “Noi come voi” di Monfalcone, per realizzare all’interno della struttura residenziale uno spazio gioco e movimento, sicuro e protetto, aperto ai bambini e ragazzi con Disturbi dello Spettro Autistico (ASD), per aiutarli ad allenarsi verso le sfide di ogni giorno.

Articolo precedenteL’Amerigo Vespucci teatro del “ballo delle debuttanti”
Prossimo articoloIl Rally Terra Sarda ha acceso i motori