Debutto nel Golfo di Napoli, ora prua verso Livorno

E’ entrata nel vivo la stagione del Maxi Yacht Anywave Safilens, il Frers del Sistiana Sailing Team che all’impegno agonistico associa quello ecologico, con il progetto RECO.

La settimana scorsa il team capitanato da Alberto Leghissa ha partecipato alla Maxi Yacht Capri Trophy, una quattro giorni di regate tra le boe e costiere riservata a Maxi Yacht nello splendido scenario del Golfo di Napoli, in condizioni meteo impegnative, con vento sostenuto e altalenante.

Nel confronto con gli altri Maxi, Anywave è apparsa in forma, dando vita a continui match-race e tagliando il traguardo in tempo reale sempre nelle prime posizioni, con spettacolari battaglie al fotofinish. Le classifiche in tempo compensato hanno consegnato un 7° posto Overall per la Maxi Yacht Capri Trophy.

Sabato 15 maggio Anywave Safilens ha partecipato alla regata 66^ Tre Golfi, con partenza alle ore 19.00 davanti a Castel dell’Ovo a Napoli, con le suggestive luci del tramonto e sotto gli occhi una città che incanta. Il percorso offshore di 150 miglia ha avuto come boe naturali le splendide isole di Procida, Ventotene, Ponza gli scogli de Li Galli di fronte Positano e quindi il traguardo davanti a Capri, dove Anywave Safilens è arrivata alle 14:33 di domenica 16 maggio, terza assoluta di una flotta di quasi 150 imbarcazioni.

 

“La barca è veloce e ha dimostrato ottime potenzialità.” così lo skipper Alberto Leghissa al termine dell’esperienza campana “Questo per noi è stato il primo appuntamento dopo lo stop invernale e i lavori di ottimizzazione dello scafo, abbiamo ancora qualche cosa da sistemare, ma la barca è pronta. Sono particolarmente soddisfatto dell’equipaggio e di come ha risposto a tanti piccoli inconvenienti che si sono verificati in questa lunga trasferta e nelle prime regate di stagione, a bordo c’è molto affiatamento, navigare con questa squadra riserva momenti di crescita per tutti noi.”.

Il prossimo appuntamento di Anywave Safilens è a Livorno con la 151 Miglia, che vedrà allo start alle ore 14.00 di domenica 30 maggio ben 250 barche, su percorso Livorno- Marina di Pisa- Giraglia- Formiche di Grosseto e arrivo a Punta Ala, che i più veloci, vento permettendo, dovrebbero raggiungere già alle prime ore di lunedì 31 maggio.

Prima di questo start, ci sarà un appuntamento molto importante per Anywave Safilens. Giovedì 27 maggio a Livorno sarà presentato il secondo anno della campagna “Un mare di idee per le nostre acque”, promossa da Coop in partnership con LifeGate, che ha scelto il Maxi di Sistiana quale testimonial per la stagione 2021. Nell’occasione saranno presentati gli obiettivi futuri e i risultati di nove mesi di lavoro dei due Seabin (i cestini “mangia rifiuti”) istallati nell’agosto 2020 da Coop.

Una vetrina davvero importante per promuovere le buone pratiche del Decalogo RECO, ideato e promosso da Anywave Safilens per contribuire a sensibilizzare diportisti e regatanti al problema dell’inquinamento dei nostri mari.

La nomina del RECO di bordo, sia nelle imbarcazioni da regata che da diporto, è un passo avanti concreto verso un atteggiamento ecosostenibile e green in mare e a terra, con indicazioni pratiche che ognuno può seguire per evitare sprechi ed azioni dannose.

 

Il Team che regaterà a Livorno per la 151 Miglia sarà capitanato come sempre da Alberto Leghissa coadiuvato dal tattico e co-skipper Mauro Pelaschier e da un gruppo di esperti velisti: Alessandro Alberti con il ruolo di navigatore, Marco Gallo randista, Matteo Valenti prodiere, Federico Boldrin e Stefano Poniz gennaker e fiocco, Giovanni Battista “Tita” Ballico alle drizze, Marino Farosich grinder, Ugo Guarnieri alle volanti insieme a Gino Becevello, Romano Foggia e Massimiliano Zannolla all’albero e alle drizze Matteo Bandiera, uno dei ragazzi di Anywave Junior che di regata in regata verranno inseriti per acquisire esperienze su Maxi Yacht.

 

La barca

Anywave Safilens è un Frers 63 restaurato e ottimizzato, è un Team di campioni e un progetto per i giovani, è uno sguardo attento al futuro, con la voglia di contribuire con una goccia di ottimistico impegno per fare una piccola differenza nell’oceano.

Progettato dal prestigioso studio German Frers nel 2000, Anywave Safilens è realizzata completamente in fibra di carbonio. Le linee dello scafo, i sistemi tecnologici avanzati e il ridottissimo dislocamento la rendono estremamente competitiva sia in prove costiere che d’altura.

Oltre al Maxi Anywave Safilens, fanno parte del Team Sistiana anche Anywave Junior, Bonin 385 condotto dalla velista e responsabile ecologica Giulia Leghissa e Anywave Ocean, il Mini 650 di Matteo Bandiera che sta partecipando alle prime regate e macinando miglia con l’obiettivo di essere al via della Mini Transat 2023.