Sesto e ultimo giorno di gare ufficiali per i 7mila atleti provenienti da 190 Nazioni per i Giochi Mondiali Special Olympics di Abu Dhabi. In 115 vestono la maglia azzurra rappresentando il nostro Paese all’evento sportivo e umanitario più importante del 2019. Sul podio oggi c’è Devis D’Arpino, medaglia di bronzo negli 800 metri. ”

A Latina può capitare, e capita spesso, di incontrarlo sulla pista ciclabile, lungo la salita di Sermoneta o sulla pista d’atletica. Il passo svelto di Devis D’Arpino, votato alla resistenza nel mezzofondo veloce, solca da anni le stesse strade, gli stessi percorsi nell’ostinato tentativo di migliorare. Di abbassare i suoi tempi. I tecnici nazionali l’hanno premiato, per questo sforzo, con la convocazione ai Giochi Mondiali Special Olympics di Abu Dhabi, dove l’aspettano le sue gare: gli 800 e i 1500. E lui ci ha messo tutta la grinta che ha contagiato tutta la sua famiglia.Perché Devis corre, corre sempre. Corre sei giorni a settimana con i suoi tecnici della Nuova Era e con papà Lello.

L’ultimo giorno di gare per gli Azzurri ha visto scendere in campo l’Italia per le Finali negli sport di squadra. La pallavolo unificata ha conquistato la medaglia d’argento, ha sfiorato l’oro in una serrata partita con la Tanzania finita 2 a 1. Il basket tradizionale ha guadagnato la medaglia d’argento, mentre il basket unificato vince la medaglia di bronzo battendo il Mali per 2 a 1.

Nell’atletica: Nicolò Armani vince l’argento nei 10mila metri, mentre Michael Bertozzi e Devis D’arpino vincono il bronzo negli 800.

Nelle bocce medaglia d’argento nel doppio unificato formato dalle azzurre Alessia Filippi e Mariagiulia Monticelli. Nella ginnastica ritmica: medaglie d’oro per Eleonora Calabrese in all around, palla, cerchio e fune. Eleonora Di Vilio vince l’oro nell’all around e l’argento nel nastro. Miriam Molinaro vince l’argento nella fune mentre Maria Chiara Scuccimarra conquista un argento nell’all around e due bronzi, nel cerchio e nella palla. Infine Irene Bauchiero vince il bronzo nel cerchio e nella palla. Nel nuoto, bronzo nella staffetta 4×100 in stile libero. Nel tennis due argenti singoli per Filippo Castellaneta e Lara De Santi. Bronzo per Jennifer Di Cara ed Elia Sumba Mangar .