Continua il “viaggio nell’acqua” della FIPAV Lazio insieme ad Acea, nell’ambito della 29a edizione di Volley Scuola-Trofeo Acea. Dopo il primo seminario del 22 marzo – che si è svolto in occasione della Giornata mondiale dell’acqua – i relatori della società multiservizi (attiva nella gestione e nello sviluppo di reti e servizi nei settori idrico, energetico e ambientale) hanno incontrato in videocollegamento gli studenti degli istituti della regione proponendo una lezione dal titolo “il laboratorio, la ricerca e l’innovazione per l’acqua e l’ambiente”. Gli alunni hanno conosciuto i vari parametri dell’acqua: chimico-fisici, organici e batteriologici. Parlando delle varie tecniche analitiche utilizzate dai ricercatori, dei metalli, degli indicatori microbiologici, delle varie strumentazioni di laboratorio e della plastica (che da grande innovazione è diventata oggi un’emergenza), Acea ha mostrato un “dietro le quinte” fondamentale per la qualità dell’acqua che beviamo.

Durante l’ora di lezione, sono intervenuti il responsabile dell’Unità Laboratorio di Acea Elabori SpA, Maurizio Segatori, il responsabile dell’unità ricerca, Alessandro Frugis, i tecnici chimici di laboratorio Silvia Zarelli, Sheila Pellegrini, Riccardo Cantelli, Sacha Micoli e Valentina Gioia e il tecnico chimico dei progetti di ricerca Marco Lazzazzara. Dopo i saluti istituzionali del presidente della FIPAV Lazio, Andrea Burlandi, e del responsabile del progetto Volley Scuola-Trofeo Acea, Alessandro Fidotti, è intervenuto Antonino Mancuso della direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Lazio del Ministero dell’Istruzione. “Sono passati 29 anni dalla prima edizione di questa fantastica manifestazione – le sue parole – e i risultati sono evidenti. Il MIUR e il Volley Scuola-Trofeo Acea perseguono obiettivi comuni nell’ambito del mondo scolastico. Questo percorso di educazione civica è davvero importante, perché accosta la pratica sportiva ad argomenti di sensibilizzazione. Penso all’acqua, un diritto umano fondamentale per la vita”.

Tra le tante scuole del Lazio collegate tramite Zoom – con un autentico record di partecipazione – merita una menzione il “Volta” di Frosinone, che grazie all’impegno della docente di Educazione Motoria dell’istituto, Frida Santini, proporrà la registrazione del seminario a ben 24 classi. L’acqua, ma anche il bullismo, il cyberbullismo, i valori dello sport, l’alimentazione nell’ambito dell’agenda ONU 2030 e l’uso consapevole del web, diventeranno dei veri e propri spunti di creatività per i concorsi paralleli di Volley Scuola-Trofeo Acea: “Raccontaci Volley Scuola” (il tema), “Click and Volley” (fotografia), “Comics on the net” (fumetto), “Slogan sull’uso consapevole dell’acqua” e “FAO-Alimentazione”.

Articolo precedenteAtletica Frascati, Sofia Mosti: “Sono felice per la vittoria e il personale”
Prossimo articoloCalcio, Cavese Academy 1919, prima categoria, Vitrano: “Proviamo ad arrivare al quinto posto”