Cento anni di pallavolo a Ravenna, 1500 giovanissimi sotto rete, il Volley S3 in campo con il Sitting Volley. Al PalaDeAndrè la Fipav ha fatto festa in campo con le S di Schiacciata, Sorriso e Sitting. Giornata indimenticabile che ha sugellato il connubio tra i progetti Volley S3 (percorso tecnico-didattico della Fipav sostenuto da Kinder + Sport) e Volley Insieme (progetto vincitore del bando OSO – Ogni Sport Oltre promosso dalla Fondazione Vodafone Italia).

La schiacciata come vettore di valori universali per i più giovani e la promozione del sitting volley per includere, abbattendo le barriere fisiche e culturali che ancora oggi allontanano i disabili dallo sport: ecco i due obiettivi pienamente centrati a Ravenna, una delle culle della pallavolo italiana.

Protagonisti in campo con i 1500 giovanissimi provenienti da scuole e associazioni del territorio, sono stati i testimonial e campionissimi azzurri, Andrea Lucchetta, Samuele Papi e Giacomo Giretto. Tre ori mondiali sotto rete, in piedi e da seduti che, alternandosi ai CT delle nazionali azzurre di sitting, Emanuele Fracascia (maschile) e Amauri Ribeiro (femminile), e alle giocatrici e ai giocatori di Teodora Ravenna (A2 femminile) e Porto Robur Costa (Superlega), hanno reso indimenticabile la grande festa del PalaDeAndrè.

“Abbiamo festeggiato i 100 anni della pallavolo italiana nata qui a Ravenna con 1500 bambini che hanno giocato a Sitting e Volley S3 – ha dichiarato il Responsabile dell’Area Sviluppo e Formazione della Fipav, Stefano Bellotti -. Sorriso, divertimento e voglia di stare insieme hanno prevalso ancora una volta con la speranza mista a sicurezza che questi bambini conservino un ricordo speciale di questa giornata importante ma soprattutto quei valori necessari per vivere in maniera più semplice e autentica”.
Soddisfatti dalla risposta di regione e provincia anche i presidenti del CR della Fipav Emilia-Romagna, Silvano Brusori, e il presidente del Comitato Territoriale della Fipav Ravenna, Mauro Masotti: “Vedere il PalaDeAndrè così festoso, con tanti campi e bambini è una grande soddisfazione che coinvolge Ravenna ma più in generale tutta l’Emilia che è da tutti riconosciuta come la grande culla della pallavolo italiana. Il progetto Volley S3 trasmette valori importanti che accompagnano la vita e la crescita dei nostri ragazzi ed ora, affiancando il Sitting Volley e il progetto Volley Insieme, è diventato ancor più speciale e di impatto per i nostri ragazzi”.
“È stata una giornata molto coinvolgente con oltre 1500 ragazzi che ci hanno entusiasmato e travolti – ha ribadito Mauro Masotti del Comitato Territoriale Ravenna -. Abbiamo ospitato per primi il villaggio ampliato della schiacciata che ha proposto sitting volley e volley S3 assieme ottenendo ottimi risultati sia in termini numerici che di impatto sociale”.

Con la grande festa del PalaDeAndrè si è ufficialmente concluso Volley Insieme, progetto vincitore del bando OSO – Ogni Sport Oltre, promosso dalla Fondazione Vodafone Italia.
Napoli, Pisa, Roma, Firenze e Ravenna sono state le tappe di un percorso che ha fatto conoscere a migliaia di giovanissimi, disabili e normodotati, il concetto dell’inclusione sociale attraverso la sana e divertente pratica del sitting volley. Un significativo passo compiuto dalla Federazione Italiana Pallavolo grazie al supporto della Fondazione Vodafone nella promozione del sitting volley che si sta imponendo sempre più come opportunità di riscatto per migliaia di disabili e che la Fipav intende coinvolgere con convinzione nella vita sportiva di tutti i giorni.