L’organizzazione del primo Campionato Europeo di Para Trap è l’ennesimo riconoscimento che l’Italia e la Federazione Italiana Tiro a Volo, da sempre pioniere del movimento del Tiro a Volo paralimpico, ricevono da WSPS (World Shooting Para Sport). Saranno infatti nuovamente le pedane del Trap Concaverde di Lonato del Garda a fare da palcoscenico di un altro grande evento targato World Shooting Para Sport e che, da domani 29 settembre fino a sabato 1 ottobre, ospiteranno tiratori provenienti da ben 15 nazioni in gara per i Titoli Continentali. In pedana gli Azzurri scelti dal Commissario Tecnico Benedetto Barberini per cercare, come sempre, di portare il più in alto possibile il Tricolore: Davide Fedrigucci, Oreste Lai, Fabrizio Menia, Paolo Bortolin, Fabrizio Cormons, Saverio Cuciti, Giorgio Fazzari, Gabriele Nanni, Francesco Nespeca e Giulia Vernata in gara per il Campionato Europeo e Davide Parrettini e Calogero Sansone per il Gran Prix Internazionale. Barberini sarà affiancato in questa avventura continentale dalla Vicepresidente FITAV Emanuela Croce Bonomi, madrina del Progetto Paralimpico, e dal Tecnico Federale Riccardo Rossi. Domani in programma gli allenamenti ufficiali e la cerimonia d’apertura che avrà il suo start alle 17.30, venerdì i primi 75 piattelli di gara e sabato altri 50 piattelli e a seguire e finali per le classificazioni funzionali PT1 (tiratori in carrozzina), PT2 (disabilità arti inferiori) e PT3 (disabilità arti superiori) a partire dalle ore 15.00. Il Commissario Tecnico Benedetto Barberini è soddisfatto dei suoi e di tutto il movimento del Para Trap nazionale e internazionale: “Sarà un Campionato Europeo all’insegna dell’impegno e di uno sguardo sempre rivolto al futuro. Il sogno di Los Angeles 2028 si avvicina sempre più e ogni gara serve a noi e a tutto il movimento del Tiro a Volo paralimpico per mettere un mattone in più a tutto il lavoro che abbiamo ben svolto finora. I miei ragazzi sono pronti, oggi li ho visti concentrati e con l’obiettivo di ben figurare sempre nel mirino, domani affronteremo gli allenamenti ufficiali con la stessa mentalità di oggi ma consapevoli che saremo già in gara. Spero che l’impegno, il sudore e i sacrifici messi in pedana fino a oggi da me, dai ragazzi e dallo staff federale possano portare al raggiungimento di medaglie importanti in una competizione di altissimo livello come quella che ci apprestiamo a vivere qui nel bellissimo scenario del Trap Concaverde di Lonato del Garda.” Contestualmente al Campionato Europeo ci sarà un Gran Prix Internazionale al quale parteciperanno tutti gli atleti paralimpici non ancora classificati, provenienti da 7 nazioni.

Articolo precedentePallacanestro Reggiana, ecco le nuove divise griffate Macron
Prossimo articoloL’indoor rowing nei progetti di “road to Oly26 Milano-Cortina”